Monica Giorgi

DIRETTORE ACQUISTI

Imola, martedì 7 Settembre 2021

 

Ciao Monica,

 

Vorrei parlare con te dell’Imprenditrice che sei oggi. Quando Eurek è stata fondata eri poco più che
ventenne: la tua crescita professionale è avvenuta all’interno di queste mura e con grande senso di
responsabilità hai investito e creduto nella tua Azienda.

 

Eurek ha radici profonde, e tu sei una colonna portante per il suo intero funzionamento. Programmi,
scheduli, organizzi, in modo che nulla sia lasciato al caso e ogni anello della catena produttiva segua il suo ciclo senza intoppi.

 

Perché una buona organizzazione è alla base di un’azienda di successo?

M: Alla base di un’azienda sana vi è sempre una buona organizzazione. Con una buona
organizzazione riesci ad evidenziare le criticità e le potenzialità all’interno dell’azienda e ottimizzare poi il processo. Senza aver fatto una analisi dettagliata, puoi sapere dove vuoi andare ma non sai come poter fare, diventando una sorta di “equilibrista”. Ti dico inoltre che l’analisi deve essere svolta con occhi pessimisti, perchè solo uno sguardo pessimista riesce ad evidenziare tutte le criticità che sono la base di nuove opportunità. Quando hai analizzato tutto allora puoi smettere di fare l’equilibrista e cominciare a “camminare”. Come nella mia vita privata, in azienda ribadisco lo stesso concetto. La prima fase è la pulizia: la pulizia è strettamente legata al rispetto di quello che sei, di quello che fai e di quello che ti circonda; poi vanno creati gli standard operativi, semplici e chiari, che per me sono le buone abitudini che ti fanno lavorare bene e che ti permettono di muoverti sicura; ed infine, ma non meno fondamentale, continuare a formarsi sempre sia internamente che
esternamente all’azienda perché la curiosità, l’attenzione e la proattività devono regnare sovrane.

 

 

Monica Giorgi
Monica2

 

 

In cosa ritieni che Eurek sia differente rispetto alle altre realtà del settore?

M: E’ una domanda che mi faccio da anni e per un lungo periodo ho fatto fatica a darmi una risposta che mi appagasse. Come hai detto tu sono diventata imprenditrice che ero poco più di una adolescente, ero molto inesperta e non sapevo cosa mi aspettava. Il tempo ma soprattutto le persone con cui sono cresciuta lavorativamente parlando mi hanno aiutato a delineare meglio la visione dellamia azienda. Reputo che siamo differenti perché lavoriamo sulla qualità dell’azienda nei suoi aspetti tangibili e intangibili, ottimizzando l’efficienza e la qualità di vita delle persone. La nostra visione è di rendere semplice ciò che può apparire complesso, e per farlo dobbiamo andare in profondità, cercare i dettagli che ci permettono di fare la differenza. Pensiamo alle persone, ad esempio in fase di progettazione ci soffermiamo sull’utilizzatore finale del prodotto e non sull’istallatore e/o tecnico di turno, idem all’interno dell’azienda: Eurek è la mia seconda casa e voglio che sia lo stesso per i nostri collaboratori, loro sono l’azienda devono sentirsi bene in azienda ed è quindi fondamentale vedere e affrontare gli aspetti intangibili oltre che a quelli tangibili.

 

 

Monica Giorgi

 

 

Da imprenditrice, quanto è importante saper investire nella crescita della propria Azienda?

M: E’ fondamentale! Come la persona, l’ Azienda cresce sana se alimentata e formata
costantemente. Per me la crescita della azienda deve avvenire in modo tangibile (macchine,attrezzature, strumenti) ed in modo intangibile con una estrema attenzione alle persone (corsi formativi, crescita personale, confronto tra operatori di diversi reparti, etcc) ed è strettamente collegato ad una buona organizzazione. Senza un planning con costi, tempi e criticità da sostenere, gli investimenti sulla crescita sarebbero un dispendio di energie e di difficile applicazione mentre devono essere parte della normale gestione aziendale.

 

Per arrivare a questa consapevolezza il percorso dell’Accademia degli Imprenditori Sovversivi
fondata da Fabrizio Cotza e Margherita Tarallo è stato fondamentale: a differenza degli altri percorsi di formazione, lo scopo dell’Accademia è proprio quello di lavorare sulla persona, sull’approccio che il singolo ha all’interno dell’Azienda. Credo che mi abbia aiutato molto a migliorare nel lavoro e nella vita privata! Ho preso consapevolezza dei miei limiti e dei miei punti di forza e credo che questo sia fondamentale sia per la crescita dell’Individuo sia per la crescita dell’intera Azienda.

SEI RIMASTO COLPITO?

Parla con MONICA

Sviluppiamo e concretizziamo

il tuo progetto

Assembliamo le tue schede elettroniche

in conto terzi

Ti offriamo un prodotto completo, preciso e

su misura