Fabbricazione Schede Elettroniche: come avviene? | Eurek

Scegliere a chi affidare la fabbricazione della propria scheda elettronica è un passaggio molto delicato: trovare un partner affidabile capace di seguire il tuo progetto dall’inizio alla fine, dandogli vita con precisione ed esperienza, è fondamentale al fine di ottenere un prodotto realizzato con accuratezza anche nei minimi dettagli.

L’esperienza di Eurek, maturata in anni di lavoro nel settore, permette di fornire servizi di alta qualità sia nell’ambito della produzione, sia del montaggio e dell’assemblaggio. L’attenzione al dettaglio trova dimostrazione nella specializzazione dei singoli step della lavorazione. A partire dalla fase di acquisto, attraverso la fase di produzione e, infine, nella fase di assistenza post-vendita, l’obiettivo è uno: offrire al cliente una scheda elettronica funzionale e durevole nel tempo.

In questo articolo, potrai conoscere come avviene la fabbricazione delle schede elettroniche da Eurek.

fabbricazione schede elettroniche Eurek

La fase iniziale: il processo di acquisto

Per poter procedere alla fabbricazione di una scheda elettronica, è necessario disporre della corretta documentazione: in primo luogo viene richiesta la BOM,  la distinta su cui sono riportati i dati fondamentali per la fabbricazione e l’assemblaggio del prodotto. In seguito, viene richiesto il piano di montaggio, che è un documento contenete il layout grafico della scheda con tutti i componenti montati. Grazie alle informazioni molto dettagliate contenute nel file, è possibile capire in quale modo dovranno essere montati i singoli elementi. Infine, è necessario inoltrare i file Gerber: questi documenti sono necessari per poter dare inizio alla creazione del circuito stampato, che è il cuore della scheda elettronica stessa.

Dopo aver presentato correttamente la documentazione richiesta, si procede con la scelta dei materiali. La prima opzione vede Eurek impegnarsi nella ricerca e nel recupero del necessario.  In alternativa, nel caso in cui il cliente disponga già di fornitori di fiducia a cui rivolgersi, può occuparsene lui stesso.

Determinati questi dettagli, sui effettua uno studio di fattibilità, si calcolano le ore di manodopera necessarie e si stile il preventivo. Una volta accettato dal cliente, ha inizio la fase di produzione.

Vuoi saperne di più? Leggi l’articoloProcesso di acquisto: scopri il suo funzionamento da Eurek

 

processo di acquisto

Assemblaggio

All’interno della documentazione richiesta all’inizio, sono contenuti dati fondamentali riguardanti il tipo di montaggio che si desidera utilizzare. Infatti, è necessario decidere se montare componenti SMT o PTH: questi due acronimi significano rispettivamente Surface Mount Technology e Pin Through Hole. Nel primo caso, ci si riferisce ad un sistema tecnologicamente avanzato ed innovativo, capace di assemblare in modo automatico tutte le componenti; nel secondo caso, invece, i singoli elementi vengono montati manualmente dai tecnici Eurek. Spesso, in presenza di componenti particolari o di notevoli dimensioni, i due sistemi di montaggio vengono utilizzati in sinergia.

Il montaggio dei componenti SMT trova fondamento sul circuito stampato, che è l’elemento generalmente di colore verde (ma che può essere anche nero, rosso o blu), che viene immesso nella macchina serigrafica, che deposita delicatamente lo stagno sui punti di appoggio dei diversi elementi con l’ausilio di lamine specifiche per ogni scheda. In seguito, la macchina Pick&Place preleva e colloca in maniera totalmente autonoma i diversi elementi sulla scheda elettronica che verranno successivamente saldati con la Vaporface. A questo punto, nel caso in cui ce ne fosse la necessità, la scheda passa al reparto PTH, che assembla eventuali elementi manualmente.

Vuoi saperne di più? Leggi l’articolo “Costruzione Schede Elettroniche: ecco come opera Eurek

assemblaggio

Controllo qualità: l’ispezione ottica automatica

Affidarsi ad Eurek significa lasciare il proprio progetto in mano ad un partner capace di garantire prodotti di alta qualità, funzionali e privi di imperfezioni. Per questo, è importante eseguire l’ispezione ottica automatica, conosciuta come AOI (Automatic Optical Inspection). Questo sistema di verifica è in grado di intercettare eventuali difetti di montaggio o saldatura, per assicurare un prodotto finito di alta qualità, duraturo ed affidabile.

Questo sistema di verifica permette di ottimizzare il processo produttivo, evitando sprechi di materiali e di tempo. Infatti, nel caso in cui il sistema dovesse rilevare difetti nella scheda analizzata, un tecnico si occuperà tempestivamente di risolvere il guasto, ricercando le radici della problematica. In questo modo, è possibile trovare una soluzione prima che avvenga la fabbricazione dell’intero ordine, garantire prodotti ottimali e riducendo i costi necessari per rimediare all’errore.

Vuoi saperne di più? Leggi l’articolo “Ispezione ottica di schede elettroniche: il controllo di qualità

Controllo AOI

Il servizio post-vendita

Nel caso in cui si dovesse riscontrare un malfunzionamento in una o più schede elettroniche, Eurek offre un servizio di assistenza post-vendita rapido e preciso. Entro 24 ore dalla segnalazione, il team si appresta a ricontattare il cliente per capire quale tipo di malfunzionamento si è verificato. In seguito, avviene uno scambio di file multimediali riportanti informazioni specifiche atte a individuare l’origine del problema, anche da lunga distanza. Identificare la problematica permette al magazzino di reperire i componenti da sostituire nel minor tempo possibile: ciò permette al cliente di minimizzare i tempi di stop che una scheda difettose può produrre.

Nel caso in cui la riparazione cada entro l’anno di garanzia, che ha inizio dalla data scritta sull’etichetta identificativa applicata sulle schede elettroniche, i costi dei materiali e della manodopera sono totalmente a carico di Eurek. Contrariamente, se è scaduto l’anno di garanzia oppure si sono verificati comportamenti non conformi in grado di far decadere la garanzia, i costi dovranno essere coperti dal cliente.

Vuoi saperne di più? Leggi l’articoloServizio post-vendita: il customer care che Eurek riserva ai suoi clienti

servizio post-vendita

Incentivi 4.0

Attualmente, implementare nuove tecnologie all’interno della propria azienda assicura importanti vantaggi produttivi ed economici. In primis, permette di ottimizzare i tempi di produzione: disporre di macchine intelligenti, capaci di auto-programmarsi la manutenzione, impedisce il crearsi di tempi di fermo. In secondo luogo, si può migliorare sensibilmente la qualità dei prodotti finiti: grazie ai sensori presenti all’interno delle macchine, è possibile ridurre notevolmente i difetti e limitare gli scarti di produzione. Se si desidera quindi implementare queste tecnologie definite “4.0”, a partire dall’anno 2020 è possibile sfruttare gli incentivi 4.0 messi a disposizione dell’Agenzia delle Entrate. Eurek può implementare una tecnologia già esistente effettuando un upgrade del software, al fine di raggiungere il livello 4.0 oppure, può progettare e costruire una scheda elettronica nuova, su misura del proprio cliente.

Vuoi saperne di più? Leggi l’articolo “Finanziamenti 4.0: come ottenerli grazie all’elettronica

 

Conclusione

La fabbricazione di schede elettroniche è un processo molto delicato che richiede professionalità, esperienza e cura al dettaglio. Per ottenere un prodotto durevole e dalle prestazioni ottimali, è necessario eseguire con precisione ogni fase che segue la procedura d’acquisto. Desideri costruire una scheda elettronica su misura delle tue esigenze? Contattaci, siamo a tua disposizione.

SEI RIMASTO COLPITO?

Parla con GABRIELE

Sviluppiamo e concretizziamo

il tuo progetto

Assembliamo le tue schede elettroniche

in conto terzi

Ti offriamo un prodotto completo, preciso e

su misura